privacy DESIGN ARTE SERVIZI CONTATTI EVENTI NOVITA’ LINK gianluigi.roman design pannelli pittorici | painted panels fotografia | photography schizzi digitali | digital sketches Mi piace parlare di “visioni” nelle mie opere. Sono totalmente preso dal colore..il colore puro, vivo, un colore che indica, fa immaginare e sentire. Io cerco di rendere queste "visioni" reali andando sempre a rielaborare pannelli pittorici, materiali o scatti fotografici e “colorandoli” in base alle mie sensazioni del momento.. Amo i rossi...che sono passione...o gli arancioni della meditazione. I neri e bianchi...opposti del nostro animo. Ogni persona che si pone di fronte ad un’opera vede in essa ciò che vuole vedere. L’opera non parla solo dell’artista ma parla di se stessa, in essa sono racchiusi sentimenti, immagini, pensieri. Ma tutte queste emozioni e simbologie sono colte dallo sguardo dell’osservatore in modo differente. Ecco..io voglio esprimere ciò che nel momento creativo ho sentito, provato, sperimentato, ma allo stesso tempo voglio che le mie immagini vengano lette da ognuno con il modo e il metodo che riterrà opportuno. Il ritorno al tratto “primitivo” nei miei lavori pittorici, così come l’utilizzo di immagini fotografiche rese “immaginifiche e oniriche” tramite il foto-ritocco, si articola con l’obiettivo di voler lasciar libero l’osservatore di sviluppare proprie emozioni davanti all’opera. Di me dicono: “un visual artist sempre in bilico tra pop art e rappresentazione onirica della realtà.” “L'arte non riproduce ciò che è visibile,ma rende visibile ciò che non sempre lo è.” Paul Klee I like to talk about "visions" in my work. I'm totally taken from the color .. the color pure, alive, a color that make dream and feels true. I try to make these "visions" real going to rework painted panels, material or photographs and "coloring" according to my feelings of the moment. Every person who stands in front of a work sees in it what they want to see. The work speaks not only about the artist but speaks for itself, in it are enclosed feelings, images, thoughts. Here .. I want to express what in the creative moment I heard, felt, experienced, but at the same time I want my images to be read by everyone with the manner and order as he thinks fit. The return to the "primitive" painting in my work, as well as the use of photographic images made ​​"imaginative and dreamlike" by the photo-retouching, articulates with the goal of wanting to leave the viewer free to develop their own emotions in front at work. "A visual artist poised between pop art and dreamlike representation of reality." HOME micro&book